Miglior laser per rimozione tatuaggi

Ad oggi il miglior laser per rimuovere i tatuaggi è l’utilizzo del laser Discovery PICO Plus, con risonatore laser rubino Q-Switch, il quale permette di eliminare anche i tatuaggi più resistenti, sia neri che colorati.

Questo tipo di laser, considerato il migliore anche su diverse pubblicazioni scientifiche, riesce ad estendere la gamma dei colori trattabili riuscendo a rompere e eliminare i cluster dell’inchiostro blu, celeste, verde, grigio.

Il laser Q-Switched Discovery Plus (laser Q – S) genera degli impulsi di una durata estremamente breve, dell’ordine del miliardesimo o del milli miliardesimo di secondo (nanosecondi e picosecondi) e ogni impulso ha un’altissima energia.

Come funziona

Il laser Discovery PICO Plus è un laser a Q-switched utilizzato per la rimozione dei tatuaggi.

Funziona emettendo impulsi di luce ad alta energia che vengono assorbiti dai pigmenti del tatuaggio. I pigmenti del tatuaggio vengono quindi spezzati in piccole particelle che vengono successivamente eliminate dal sistema linfatico o dalle cellule della pelle.

Il trattamento con il laser Discovery PICO Plus è solitamente minimamente doloroso e viene eseguito in ambulatorio.

Durante il trattamento, il medico applicherà una crema anestetica sulla pelle o utilizzerà un criogeno come anestetico (un macchinario che emette un getto d’aria molto fredda che desensibilizza come il ghiaccio) e indosserà degli occhiali protettivi per proteggere gli occhi dalla luce del laser. Il laser verrà quindi utilizzato per emettere gli impulsi di luce ad alta energia sulla pelle.

Dopo il trattamento, è possibile che la pelle trattata diventi rossa e gonfia e che possano verificarsi alcuni sintomi temporanei, come prurito o bruciore. Questi sintomi dovrebbero scomparire entro pochi giorni.

È importante seguire le istruzioni del medico per la cura della pelle dopo il trattamento, come evitare l’esposizione al sole e utilizzare creme idratanti, per aiutare

Quali tipologie di laser esistono per la rimozione dei tatuaggi

Esistono diverse tipologie di laser utilizzate per la rimozione dei tatuaggi.

Ecco alcune delle più comuni:

Laser a Q-switched

Il laser a Q-switched sono i tipi di laser più comunemente utilizzati per la rimozione dei tatuaggi. Funziona emettendo impulsi di luce ad alta energia che vengono assorbiti dai pigmenti del tatuaggio. I pigmenti del tatuaggio vengono quindi spezzati in piccole particelle che vengono successivamente eliminate dal sistema linfatico o dalle cellule della pelle. Il tempo di spot è velocissimo e consente di eliminare i pigmenti senza bruciare la pelle.

I modelli più utilizzati sono il Nd-Yag, Alessandrite o KTP.

Il laser CO2 (anidride carbonica)

È stato uno dei primi laser ad essere utilizzato per la rimozione dei tatuaggi, nonché per altre procedimenti di medicina estetica, come il trattamento delle rughe o delle cicatrici.

Funziona emettendo impulsi di luce ad alta energia che vengono assorbiti dai tessuti della pelle.

Questo può causare la vaporizzazione o la disintegrazione dei tessuti, rimuovendo i pigmenti del tatuaggio o riducendo le imperfezioni della pelle. Questo tipo di laser viene meno utilizzato in quando comporta delle problematiche legate agli esiti cicatriziali, oltre a non essere sempre in grado di eliminare completamente tutti i pigmenti.

Il laser a picosecondi

La tecnologia picosecondi, con impulsi di luce di breve durata e un alto effetto fotoacustico, consente di frantumare anche le particelle di pigmento più piccole nella rimozione di tatuaggi e macchie cutanee, anche in profondità nella pelle, offrendo risultati ottimali e la possibilità di rimuovere i tatuaggi senza cicatrici o segni visibili.

Vuoi approfondire: Rimozione tatuaggi laser senza cicatrici

Questa tipologia di laser agisce frammentando i pigmenti del tatuaggio in parti estremamente più piccole rispetto al laser a Q-switched. Gli impulsi di questo laser sono molto più brevi rispetto a quelli emessi dai laser a nanosecondi, come i laser a Q-switched, il che significa che possono raggiungere i pigmenti del tatuaggio in profondità nella pelle in modo più efficace. La sua azione facilita la rimozione dei pigmenti frammentati da parte dell’organismo.

Il laser a picosecondi è generalmente considerato il miglior laser per la rimozione dei tatuaggi di qualsiasi colore e per il trattamento di altre imperfezioni della pelle, come le rughe o le macchie. Tuttavia, il trattamento con il laser a picosecondi può essere più costoso di altri tipi di laser.

Grazie alla sorgente Q-Switch rubino di 694 nm ad alta energia di impulso, Discovery Pico PLUS garantisce sia la sicurezza che l’efficacia del trattamento, rendendo possibile la rimozione dei tatuaggi con successo.

Quali colori possono essere trattati?

Ad oggi, non tutti i tipi di colore possono essere rimossi con la tecnologia laser.

Il laser Discovery PICO Plus è un laser a Q-switched che agisce su diverse lunghezze d’onda, a seconda della tipologia di pigmenti che si vogliono rimuovere. Ad esempio, per la rimozione dei pigmenti neri o marroni scuri, il laser Discovery PICO Plus utilizza una lunghezza d’onda di 1064 nanometri.

Per la rimozione dei pigmenti rossi o arancioni, il laser utilizza una lunghezza d’onda di 532 nanometri. Per la rimozione dei colori verdi e celesti il laser ha anche la lunghezza d’onda 694nm.

Il laser Discovery PICO Plus è in grado di rimuovere tatuaggi di molti colori, tra cui il nero, il marrone scuro, il rosso, l’arancione, il giallo e il viola come anchel verde e il blu, colori che sono tra i più complessi da rimuovere.

Discovery Pico è il laser a picosecondi più potente a disposizione per il trattamento e la rimozione dei tatuaggi. Con il minimo riscaldamento delle aree di pelle circostanti al punto oggetto di trattamento, questo sistema a doppia lunghezza d’onda 1064/532 nm è in grado di intervenire sui pigmenti attraverso un puro effetto fotoacustico, con potenza di picco fino a 1.8 GW.

Quanto costa rimuovere un tatuaggio con il laser migliore?

Poiché la rimozione dei tatuaggi richiede competenze mediche e non solo estetiche, è fondamentale rivolgersi a centri specializzati.

Tieni presente che questo tipo di procedura può essere costosa, ma è necessario essere disposti a sostenere un certo investimento per ottenere risultati ottimali e ridurre al minimo i rischi. Ricorda che è importante fare riferimento a centri specializzati per la rimozione dei tatuaggi.

I costi per la rimozione dei tatuaggi con il laser Discovery Pico Plus possono variare in base a diversi fattori, come la grandezza, il colore e la complessità del tatuaggio, nonché la zona del corpo in cui si trova. In generale, i tatuaggi più piccoli e di colore nero o marrone scuro possono essere più facili e meno costosi da rimuovere rispetto a quelli più grandi o di altri colori.

Inoltre, i costi per la rimozione dei tatuaggi con il laser Discovery Pico Plus possono variare in base al numero di trattamenti necessari per ottenere risultati soddisfacenti.

In media, i costi per la rimozione di un tatuaggio con il laser Discovery Pico Plus possono oscillare da 150 a 600 euro per trattamento, con una media di circa 250-300 euro per trattamento.

Tieni presente che potrebbero essere necessari molti trattamenti per rimuovere completamente un tatuaggio, quindi il costo finale potrebbe essere più elevato.

È importante notare che i costi per la rimozione dei tatuaggi con il laser Discovery Pico Plus non sono generalmente coperti dall’assicurazione sanitaria.

Consulenza

Hai necessità di rimuovere un tatuaggio.

Puoi contattare il dottor Pietro Campione per fissare una prima visita o un trattamento.

Vuoi approfondire: Rimozione tatuaggi a Prato e Firenze 

Dott. Pietro Campione

Il dott. pietro campione è un medico chirurgo iscritto all’ordine dei medici, chirurghi e odontoiatri di prato con il numero di iscrizione 1.168, è socio ordinario della s.i.c.p.r.e. (società italiana chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica) e socio ordinario dell’ aicpe (associazione italiana di chirurgia plastica estetica).

Laureatosi in medicina e chirurgia si è successivamente specializzato in chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica presso l’Università degli studi di Firenze col massimo dei voti e lode. E’ stato ammesso come residente interno presso la Clinica Planas di Barcellona (Spagna), dove ha potuto affiancare i migliori chirurghi plastici internazionali durante un anno di fellowship interamente dedicata alla chirurgia estetica del viso e del corpo.

Ti Potrebbe
Interessare

seno rifatto naturale

NEWS 22/01/2023

Seno rifatto effetto naturale, diciamo no al seno Finto

La grande maggioranza delle donne che decidono di…

Leggi tutto
protesi al seno

NEWS 15/01/2023

Protesi al seno: differenze fra protesi anatomiche, rotonde o a goccia

In questo articolo sono raccolte informazioni sulle protesi…

Leggi tutto
miglior laser per la rimozione dei tatuaggi

NEWS 08/01/2023

Miglior laser per rimozione tatuaggi

Ad oggi il miglior laser per rimuovere i…

Leggi tutto

Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o una visita specialistica. Per avere infomazioni precise su un intervento chirurgico o su un trattamento di medicina estetica è necessario fissare una visita con il Dottor Pietro Campione per avere maggiori informazioni. Leggi il discalimer