Liposuzione e cellulite: quando è necessario l’intervento

La cellulite è un problema che affligge una vasta percentuale di donne, con stime che oscillano tra l’80% e il 90%.

Principalmente localizzata nelle aree dei glutei e delle cosce, questa condizione dei tessuti superficiali è spesso più di un semplice inestetismo. Infatti, la cellulite è causata da un processo infiammatorio nell’ipoderma, rendendola una questione di salute oltre che estetica.

Sebbene alcune donne fortunate possano evitare questo problema, la realtà è che la maggior parte deve affrontare la sfida di convivere con la cosiddetta “pelle a buccia d’arancia”.

Ma c’è una soluzione chirurgica che può aiutare a ridurre o eliminare la cellulite?

La liposuzione entra in gioco come una soluzione potenzialmente efficace, ma è davvero la scelta giusta per te?

In questo articolo, assieme al Dott. Pietro Campione, esperto chirurgo specializzato in liposuzione, approfondiremo le diverse vie di trattamento e valuteremo quando la liposuzione può essere l’intervento più adatto per combattere la cellulite. Scopri come migliorare la qualità della tua pelle e aumentare la tua autostima. Continua a leggere per saperne di più!

Cause della cellulite

La cellulite è una condizione che affligge una grande percentuale di donne, prevalentemente nelle zone dei glutei e delle cosce. Sebbene la predisposizione genetica sia un fattore chiave, esistono anche altre variabili che possono aumentare il rischio di sviluppare questa problematica. Ecco un elenco dettagliato:

  • Fattore età: Il rischio aumenta con l’avanzare dell’età.
  • Variazioni ormonali: La riduzione dei livelli di estrogeni durante la menopausa può portare a una diminuzione del flusso sanguigno nel tessuto connettivo, risultando in una produzione ridotta di ossigeno e collagene nell’area interessata.
  • Infiammazione: Un processo infiammatorio a livello dell’ipoderma può aggravare la condizione.
  • Aumento di peso: L’accumulo di tessuto adiposo può peggiorare la cellulite.
  • Perdita di collagene: Una riduzione nella produzione di collagene può indebolire la struttura della pelle.
  • Circolazione scarsa: Una cattiva circolazione, specialmente negli arti inferiori, può contribuire alla formazione della cellulite.
  • Drenaggio linfatico inefficace: Un sistema linfatico non efficiente può portare all’accumulo di tossine.
  • Assottigliamento dell’epidermide: Uno strato epidermico più sottile può rendere la cellulite più visibile.

Classificazione dei gradi di cellulite

La cellulite può essere categorizzata in tre distinti gradi, ciascuno con le proprie caratteristiche specifiche:

  • Cellulite di primo grado: Conosciuta anche come “cellulite a buccia d’arancia”, questa forma è la meno grave e si manifesta con leggere irregolarità superficiali e un leggero rilassamento cutaneo.
  • Cellulite di secondo grado: Questa variante moderata della cellulite presenta irregolarità più marcate, simili alla texture della ricotta, con depressioni di profondità media.
  • Cellulite di terzo grado: Questo è il grado più avanzato di cellulite, caratterizzato da profonde e numerose irregolarità che danno alla pelle un aspetto drappeggiato.

Ognuno di questi gradi richiede un approccio di trattamento diverso e personalizzato.

Sintomi della cellulite

La cellulite si manifesta con una serie di sintomi specifici che possono variare da persona a persona. Ecco i più comuni:

  • Pelle “a buccia d’arancia”: La pelle mostra irregolarità e piccole depressioni, particolarmente evidenti quando si pizzica la zona tra indice e pollice, rendendo la superficie simile a quella di un’arancia.
  • Gonfiore e edema: Accumulo di liquidi che può causare un aumento del volume nella zona interessata.
  • Dolore al tatto: In alcuni casi, premere sulla zona colpita può provocare un certo grado di dolore.
  • Sensazione di freddo: A causa di una cattiva circolazione, la zona affetta può avvertire una sensazione di freddo.
  • Difficoltà nel drenaggio: Accumulo di liquidi e tessuto adiposo che risulta complicato da eliminare.

Ognuno di questi sintomi può indicare la presenza e il grado di cellulite, e può richiedere un approccio di trattamento specifico.

Come eliminare le cellulite con la liposuzione

Prima di tutto è fondamentale distinguere le differenze tra grasso e cellulite.

Mentre il grasso si localizza sotto la superficie cutanea, la cellulite è il risultato dell’accumulo di grasso attorno alle fibre connettive tra la pelle e i tessuti sottostanti.

È importante sapere che la liposuzione non elimina direttamente la cellulite ma può essere efficace nell’eliminare depositi di grasso localizzati in aree specifiche del corpo che contribuiscono al manifestarsi della pelle a buccia d’arancia.

Infatti, la liposuzione svolge un ottimo lavoro nel rimuovere accumuli di grasso, ma non apporta miglioramenti alla qualità della pelle, come rassodamento o levigazione.

Per eliminare la cellulite sarà necessario abbinare la liposuzione a dei trattamenti specifici che lavorino sul miglioramento della qualità della pelle.

Quando è necessario un intervento di liposuzione?

La liposuzione è spesso vista come l’ultima risorsa per affrontare problemi come la cellulite. Gli uomini tendono a ricorrere per la liposuzione principalmente nella zona dei fianchi e dell’addome, ovvero nelle zone dove il grasso si accumula più facilmente. Le donne, invece, scelgono spesso la liposuzione per eliminare la cellulite e ritrovare una silhouette perfetta.

Infatti, la presenza di cellulite è spesso associata a depositi di grasso localizzati in specifiche aree del corpo. Questi depositi possono essere il risultato di predisposizioni genetiche o costituzionali.

Per questo motivo la liposuzione è una soluzione efficace per chi ha difficoltà a eliminare questi depositi di grasso attraverso metodi tradizionali come l’esercizio fisico e una dieta equilibrata.

Se hai già provato a perdere peso attraverso l’esercizio e la dieta senza successo, la liposuzione potrebbe essere una soluzione da considerare. Tuttavia, per chi è in sovrappeso, è fondamentale prima intraprendere un percorso di dimagrimento supervisionato da un medico qualificato. Solo dopo aver raggiunto un peso ideale è possibile ricorrere all’intervento di chirurgia.

Ora, esaminiamo più da vicino questo trattamento e le aree del corpo dove è più efficace.

In quali zone la liposuzione è più efficace

La liposuzione è particolarmente efficace nel rimuovere il grasso sottocutaneo, che è un fattore chiave nella formazione della cellulite. Le aree del corpo dove questo trattamento è più efficace includono le maniglie dell’amore e le cosce.

Questo tipo di intervento è particolarmente consigliato quando la cellulite è in uno stadio avanzato e la pelle mostra un aspetto a “buccia d’arancia” molto evidente. In questi casi, la pelle e i tessuti circostanti possono anche risultare rilassati.

Liposuzione e cellulite: i risultati

Dopo un intervento di liposuzione laser, puoi aspettarti miglioramenti significativi ma è importante notare che i risultati diventeranno più evidenti nel tempo.
Questo perché il corpo necessita di un periodo di recupero post-intervento, durante il quale potresti sperimentare un certo grado di gonfiore che generalmente si risolve nel giro di alcune settimane.

La durata del periodo di recupero può variare da persona a persona, quindi è fondamentale avere pazienza mentre il corpo si rigenera.

Per mantenere i risultati raggiunti nel lungo periodo è importante mantenere uno stile di vita sano. Questo include una dieta equilibrata e un regime di attività fisica regolare.

Abbinare la liposuzione con altri trattamenti per eliminare la cellulite

Se stai considerando la liposuzione come un modo per affrontare la cellulite, è utile sapere che ci sono altri trattamenti complementari che possono migliorare ulteriormente i risultati. Ecco alcune opzioni:

  • Terapia ad ultrasuoni: Questa tecnica utilizza onde sonore per rompere le cellule di grasso e accelerare il loro metabolismo. È un trattamento non invasivo che può essere eseguito in ambulatorio e che provoca solo una leggera sensazione di calore o formicolio.
  • Radiofrequenza: Questo metodo sfrutta le onde di risonanza per far esplodere le cellule adipose, liberando così liquidi e grassi accumulati. Anche questo trattamento è indolore e può essere effettuato in un setting ambulatoriale.
  • Criolipolisi: Questa è una tecnica all’avanguardia che utilizza il freddo per congelare le cellule adipose, che poi vengono naturalmente eliminate dal corpo.
  • Mesoterapia: Questo approccio mira a trattare l’infiammazione sottostante che contribuisce alla cellulite. Utilizza una serie di farmaci antinfiammatori, drenanti e termogenici che vengono iniettati direttamente sotto la pelle.

Ognuno di questi trattamenti ha i suoi vantaggi e può essere combinato con la liposuzione per ottenere risultati ottimali nella lotta contro la cellulite. Consulta un esperto per determinare quale combinazione di trattamenti è più adatta a te.

Liposuzione e cellulite: a chi rivolgersi

Se sei stanco di combattere la cellulite e stai cercando una soluzione definitiva, la liposuzione potrebbe essere l’opzione che fa per te. Ma come per qualsiasi procedura medica, è fondamentale scegliere il professionista giusto per garantire risultati ottimali.

In questi casi puoi rivolgerti al Dott. Pietro Campione, chirurgo esperto specializzato in liposuzione con anni di esperienza nel campo che riceve a Prato e Firenze.

Contatta il Dott. Pietro Campione per una consulenza personalizzata e per aiutarti a scegliere il percorso di trattamento più adatto alle tue esigenze.
Non lasciare che la cellulite influenzi la tua autostima e la qualità della tua vita.

Dott. Pietro Campione

Il dott. pietro campione è un medico chirurgo iscritto all’ordine dei medici, chirurghi e odontoiatri di prato con il numero di iscrizione 1.168, è socio ordinario della s.i.c.p.r.e. (società italiana chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica) e socio ordinario dell’ aicpe (associazione italiana di chirurgia plastica estetica).

Laureatosi in medicina e chirurgia si è successivamente specializzato in chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica presso l’Università degli studi di Firenze col massimo dei voti e lode. E’ stato ammesso come residente interno presso la Clinica Planas di Barcellona (Spagna), dove ha potuto affiancare i migliori chirurghi plastici internazionali durante un anno di fellowship interamente dedicata alla chirurgia estetica del viso e del corpo.

Ti Potrebbe
Interessare

sedere piatto

NEWS 13/04/2024

Sedere piatto come risolvere con la chirurgia estetica

Nell'era attuale, dove l'immagine e l'estetica personale sono…

Leggi tutto
Diastasi dei retti addominali

NEWS 06/04/2024

Diastasi addominale: che cos’è, cause, sintomi e cure.

La diastasi addominale, o diastasi dei retti addominali,…

Leggi tutto
ialuronidasi

NEWS 27/03/2024

Ialuronidasi: come risolvere i problemi dei filler

I trattamenti estetici con filler a base di…

Leggi tutto

Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o una visita specialistica. Per avere infomazioni precise su un intervento chirurgico o su un trattamento di medicina estetica è necessario fissare una visita con il Dottor Pietro Campione per avere maggiori informazioni. Leggi il discalimer