Liposuzione gambe e cosce: eliminare i cuscinetti di adipe

Nel corso del tempo, l’introduzione di tecnologie innovative e di interventi estetici mirati ha dato modo a tante persone di migliorare il proprio aspetto fisico.

Il miglioramento della condizione fisica legato a quello psicologico è indispensabile per garantire un benessere personale ottimale, tale condizione consente di affrontare la quotidianità con maggiore energia e forza di volontà.

Tra le soluzioni più interessanti, su cui sempre più persone fanno affidamento, figura la liposuzione nella zona delle gambe e cosce.

Sebbene in merito a tale argomento ci sia una cattiva informazione, moltissime donne si affidano a operazioni di questa tipologia sfruttando i benefici di questo intervento chirurgico.

Se le tue cosce non sono più snelle e ben proporzionate,  se non ti piacciono più o se semplicemente ti stai chiedendo se gli odiosi cuscinetti di grasso della cosce possono realmente essere eliminati, continua a leggere questo articolo.

Nelle prossime righe si analizzeranno tutti gli aspetti più importanti di questa tematica, focalizzando l’attenzione sui benefici che si possono ricavare da essa.

Se ti sei sottoposta a dieta ferrea e fai costantemente attività fisica ma, nonostante tutti gli forzi e i sacrifici, non hai ottenuto i risultati sperati, la liposuzione delle gambe è la soluzione ideale per rimodellare e snellire le cosce in modo efficace.

Liposuzione gambe e cosce: cos’è

Quando si utilizza il termine liposuzione, sia questo inerente alle cosce oppure a una specifica zona del corpo, si identifica un’operazione di chirurgia estetica in cui si effettua un’attività di aspirazione del grasso localizzato, utilizzando delle micro cannule.

La liposuzione nella zona delle gambe e delle cosce, come è facile dedurre, è quell’operazione chirurgica che agisce in modo localizzato proprio sull’area di cosce e gambe. Sebbene sia ormai una procedura semplice da effettuare, è molto importante affidarsi a chirurghi plastici specializzati con comprovata esperienza per ottenere dei risultati soddisfacenti, soprattutto in ottica futura.

Il professionista deve possedere le competenze migliori per garantire un’operazione impeccabile, capacità che non si identifica solo nello scegliere la migliore tipologia di cannula per operare, ma anche nel riuscire a garantire al paziente una condizione estetica perfetta. Questa tipologia di operazione è ormai uno standard, ma affidarsi a un chirurgo poco esperto potrebbe compromettere le aspettative iniziali.

Se hai bisogno di un chirurgo estetico specializzato nella liposuzione delle cosce puoi rivolgerti al dottor Pietro Campione, il quale riceve e effettua gli interventi presso le sedi di Firenze e Prato.

Paziente ideale per la liposuzione delle cosce: requisiti

Per quanto nell’immaginario comune sia usuale considerare la liposuzione un’operazione vincolata a chi ha problemi di peso importante, in realtà, tale processo di miglioramento estetico può essere adottato anche da persone che hanno piccoli ma resistenti accumuli di grasso localizzato.

La liposuzione alle cosce è indicata per tutti gli utenti che presentano accumuli di grasso localizzato alle gambe, difficilmente rimovibili con l’attività fisica oppure la dieta.

Il modellamento delle cosce, grazie alla liposuzione, prevede di eliminare gli accumuli di grasso, che usualmente si concentrano dalla vita in giù nelle donne, tramite un processo di aspirazione dell’adipe attraverso l’utilizzo di apposite micro cannule.

Gli accumuli adiposi possono provocare un fenomeno di asimmetria fisica nella parte interna della gamba, sui fianchi e nella zona tra i glutei e le cosce (coulottes de cheval), creando non solo un’estetica poco piacevole, ma anche una condizione psicologica controproducente per la serenità quotidiana.

Spesso si è portati a pensare che la liposuzione delle cosce sia una prerogativa delle donne, al fine di migliorare la canonica forma “a pera”, ma in realtà, tantissimi uomini tendono a effettuare la medesima operazione, anche se principalmente nella zona della pancia. In entrambi i casi lo scopo è quello di eliminare i grassi localizzati, al fine di non farli diventare permanenti.

Durante la prima visita sarà il chirurgo a verificare l’idoneità e i requisiti minimi per sottoporsi a un’operazione di questa tipologia.

Per sottoporsi a un intervento di liposuzione non ci sono particolari vincoli per l’età del paziente, da un punto di vista medico è molto più importante il grado di elasticità della pelle.

Maggiore sarà l’elasticità della pelle e migliore potrà essere il risultato finale.

Liposuzione: l’importanza dell’anestesia

Quando ci si sottopone a un intervento di liposuzione è il chirurgo a decidere la tipologia di anestesia da adottare.

Dopo un’attenta analisi delle condizioni del paziente, dei suoi tessuti e soprattutto di possibili allergie e reazioni di rigetto, lo specialista potrà definire se intervenire con una anestesia locale, generale o spinale.

Usualmente la scelta di una tipologia di anestesia rispetto a un’altra dipende da quanto tessuto adiposo dovrà essere asportato e dall’estensione della zona da trattare.

Analizzando le statistiche però, nella gran parte dei casi si utilizza una anestesia locale, associata a piccole dosi di sedazione per consentire al paziente di non avvertire fastidi durante l’operazione o una generale leggera che permette di non accorgersi delle procedure intraoperatorie, che spesso comprendono degli spostamenti del paziente e dei cambi di posizionamento per trattare al meglio la zona da aspirare.

Non vi sono, salvo in rare eccezioni, condizioni particolarmente invasive per il paziente. Il recupero è rapido e senza troppi disturbi fisici.

Liposuzione: i dubbi riguardo il ricovero

Sul ricovero per la liposuzione c’è grande disinformazione, infatti, nella gran parte dei casi i pazienti non sanno quali saranno le tempistiche dell’intervento e le fasi post operatorie.

Sebbene vi siano dei casi eccezionali in cui è opportuno effettuare un ricovero di qualche giorno, nelle condizioni standard, la liposuzione alle gambe e cosce viene eseguita in day hospital.

In un solo giorno si potrà effettuare l’operazione e tornare a casa, anche se vi è la necessità di un monitoraggio post-operatorio di qualche ora. Gli specialisti esamineranno le condizioni del paziente e la sua ripresa dopo l’intervento.

Liposuzione: la paura delle cicatrici

Una delle paure più grandi di chi vuole eseguire la liposuzione alle cosce risiede nella possibilità di riscontrare cicatrici. Come anticipato nelle righe precedenti, affidarsi a un ottimo chirurgo è sempre la soluzione ideale, ma fortunatamente questa tipologia di operazione non lascia cicatrici evidenti nelle aree trattate.

Grazie alle nuove tecniche e a diversi strumenti all’avanguardia, le incisioni avvengono nelle zone non esposte; infatti, sono le pieghe la fonte principale per l’inserimento della cannula. Le incisioni sono estremamente piccole e i punti di sutura nei casi standard sono massimo 2.

Pensare che la liposuzione vada a inficiare in modo significativo l’estetica delle gambe è sbagliato, un’operazione eseguita con tecniche moderne, solo in rari casi mostra delle incisioni evidenti.

Il numero di incisioni dipende dalla quantità di grasso che si ha la necessità di aspirare.

Liposuzione: i dubbi riguardo al dolore

Tra le tante domande che ci si pone prima di una liposuzione figura quella del possibile dolore che può presentarsi dopo l’operazione. Sebbene l’anestesia locale evidenzia sin da subito come non sia un intervento doloroso, è opportuno sottolineare come i pazienti possano riscontrare solo dei lievi fastidi alla zona interessata post-operazione.

I lievi dolori che possono presentarsi sono facilmente gestibili con farmaci antidolorifici, questi ultimi capaci di ridurre il disagio in circa 48-72 ore.

Benché tale condizione sia quella ideale, è importante evidenziare come ogni soggetto possa presentare una differente sensazione di dolore, legata non solo all’entità dell’operazione, ma anche e soprattutto alla soggettiva soglia di sopportazione del dolore.

Liposuzione: la guaina compressiva

Preso atto delle modalità di ricovero e di quanto la liposuzione non sia particolarmente invasiva dal punto di vista del dolore, è opportuno focalizzare l’attenzione sulla fase post-operatoria.

Il chirurgo, una volta terminata l’operazione, posizionerà una guaina compressiva sulle cosce. La guaina non è né fastidiosa né dolorosa, infatti, non si avranno particolari disturbi durante le 3-4 settimane in cui bisogna indossarla sotto gli abiti.

Molti compiono l’errore di infilarla per circa 21 giorni senza mai toglierla, ma in realtà si può rimuovere con facilità per ottemperare alle canoniche operazioni igieniche. Il chirurgo definirà i tempi e le modalità con cui indossare la guaina compressiva, dato che il suo scopo è quello di comprimere i tessuti.

Non tutte le persone hanno una pelle molto elastica, diventa essenziale indossarla correttamente per evitare che si possano creare affossamenti sui tessuti sottostanti.

Oltre ad avere un’azione compressiva, la guaina agisce anche come strumento drenante, consentendo di ridurre al minimo la raccolta di fluidi e sangue. Tale capacità è molto utile per svincolarsi da gonfiori e infiammazioni nell’area soggetta a operazione.

Liposuzione: convalescenza

L’intervento di liposuzione gambe e cosce necessita di un breve periodo di convalescenza.

Sebbene il paziente possa ritornare a casa lo stesso giorno e debba indossare la guaina compressiva per circa 21 giorni, sarebbe opportuno eseguire un piano di recupero idoneo al proprio stato fisico.

Affinché si possa ottenere una guarigione veloce e senza problematiche, gli specialisti consigliano di riposare il giorno dopo l’operazione. La ripresa del lavoro, soprattutto se particolarmente stressante non deve essere anticipata, infatti non bisogna esagerare nei movimenti e negli sforzi fisici.

Usualmente, chi non ha un’attività lavorativa legata allo sforzo fisico può iniziare a riprendere il lavoro anche dopo pochi giorni. Mentre chi ha la necessità di iniziare attività sportive o lavori particolarmente dediti allo sforzo fisico, il processo di convalescenza può estendersi fino alle tre settimane.

La valutazione delle proprie condizioni, da parte del chirurgo, può stabilire i tempi più dettagliati del recupero, non tutti i pazienti hanno la stessa capacità di recupero.

Liposuzione: l’importanza dell’interno cosce

Tantissime donne effettuano la liposuzione per eliminare l’eccesso di adipe dall’interno cosce.

Sebbene in molti casi si è portati a pensare che l’interno coscia sia poco influente per l’aspetto estetico della gamba, in realtà vi sono delle implicazioni funzionali estremamente importanti.

Quando si presenta dell’adipe in eccesso in questa zona del corpo, si riscontrano problemi estetici, ma soprattutto funzionali. Durante la camminata vi è lo sfregamento delle parti adipose, condizione che induce a irritazioni e sanguinamento nei casi più prolungati.

Se la liposuzione alle gambe può considerarsi un’operazione prettamente estetica oltre che utile per il dimagrimento, la liposuzione all’interno coscia assume anche un valore funzionale, indispensabile per prevenire ulteriori problematiche agli arti inferiori e alla schiena.

Liposuzione gambe e cosce: i costi

Una delle domande più ricorrenti di chi vuole eseguire una liposuzione è: ma quanto costa? I parametri che definiscono il costo di un’operazione di questo genere sono diversi; prima di tutto è importante valutare la gravità del caso, ogni persona presenta condizioni differenti con gradi di adiposità sicuramente non standardizzati.

Oltre al grado di adiposità riscontrato e all’elasticità della pelle del paziente, è opportuno considerare anche la tecnica utilizzata per asportare il grasso in eccesso. In questo caso possono cambiare le tipologie di cannule e il loro diametro per l’aspirazione.

Considerando questi parametri però, si possono identificare dei costi massimi e minimi per la liposuzione gambe e cosce sul territorio italiano.

Nella gran parte dei casi, una liposuzione che interessa l’area delle gambe e delle cosce può avere un costo complessivo tra i 3000 e gli 8000 euro.

In questa forbice di prezzo si è vincolati a quelle che sono le competenze del chirurgo, alcuni specialisti possono richiedere commissioni molto più alte per un’operazione di questa tipologia. In tal caso è nell’esperienza del professionista che si ha un maggiore costo complessivo, condizione che inevitabilmente può fare la differenza tra un intervento perfetto e uno meno preciso.

Liposuzione: controindicazioni

Sottoporsi a una liposuzione gambe e cosce è assolutamente sicuro, condizione vincolata alle abilità del chirurgo scelto.

Pensare di affidare un’operazione di questo genere a un chirurgo oppure a una struttura sanitaria poco professionale può comportare delle controindicazioni legate non solo all’estetica delle incisioni, ma anche alle funzionalità di camminata e corsa.

Le cannule utilizzate per l’aspirazione dei grassi superflui, l’anestesia effettuata da uno specialista e soprattutto un ambiente perfettamente sterilizzato, rendono la liposuzione un intervento privo di controindicazioni.

Affinché si possano evitare controindicazioni però, non sono sufficienti gli elementi appena elencati, ma è fondamentale che il paziente segua le indicazioni fornite dallo specialista ed effettui dei controlli periodici per ridurre al minimo i potenziali rischi.

Come per ogni operazione, è importante che tutte le parti remino verso la stessa direzione, il paziente non deve immaginare la liposuzione come un processo magico che velocizza l’eliminazione dei grassi, ma come uno strumento utile per cambiare il proprio modo di utilizzare il corpo.

Liposuzione gambe e cose: i vantaggi

L’interesse crescente verso la liposuzione alle gambe e alle cosce non è sicuramente una coincidenza, sempre più donne e uomini ne hanno compreso le potenzialità e ne sfruttano i benefici.

Per quanto sia scontato dedurre che un’operazione di liposuzione garantisca vantaggi dal punto di vista estetico, funzionale e di dimagrimento, è opportuno analizzare quei vantaggi spesso sottovalutati, ma che possono fare la differenza per l’individuo.

Riscontro a lungo termine

Uno dei benefici più rilevanti della liposuzione alle cosce è da ricercare nella sua capacità di incidere sull’estetica delle gambe per un periodo medio-lungo.

L’aspirazione dei grassi in eccesso, per quanto possa essere minima, incide in modo significativo sull’assorbimento di eventuali grassi in futuro. Tale condizione permette a coloro che hanno effettuato un intervento di liposuzione, di pianificare in modo oculato i propri comportamenti, legati non solo all’assunzione di alimenti grassi, ma anche alla gestione dei movimenti.

La liposuzione, è bene ribadirlo, non è da considerare un sistema risolutivo, ma uno strumento che possa garantire all’utilizzatore finale un nuovo stile di vita, sicuramente più salutare.

Autostima

Beneficio molto importante che viene attribuito alla liposuzione è da ricercare nell’autostima e negli effetti positivi psicologici.

Le persone che necessitano di un’operazione per l’aspirazione di grasso in eccesso, soffrono in molti casi di un abbassamento di autostima. Sebbene tale condizione sia in molti casi dovuta al peso in eccesso, il collegamento tra benessere fisico e quello psicologico è indubbiamente molto incisivo.

Nel momento in cui il paziente non ha una percezione positiva del suo aspetto fisico, vi è una caduta psicologica che verte principalmente sull’autostima.

Dopo la liposuzione, tantissimi pazienti hanno evidenziato un comportamento propositivo verso gli altri, riscontrando anche un miglioramento dell’autostima e del morale.

Non è un caso che diversi uomini e donne si sottopongano ad un intervento plastico per sentirsi meglio con loro stessi. L’aspetto psicologico è importante tanto quanto quello fisico, per questo motivo è opportuno affidarsi a un chirurgo che possa consigliare il percorso migliore dopo un’analisi oggettiva delle condizioni del paziente.

Vita sana

Ulteriore vantaggio che si può ricavare da un intervento di liposuzione a gambe e cosce è da ricercare in un nuovo modo di approcciarsi all’alimentazione e all’attività fisica. Dopo un’operazione di questa tipologia, i pazienti seguono un percorso virtuoso per rendere l’operazione un punto di partenza per avere delle gambe perfette.

Seguendo un regime alimentare sano e, in alcuni casi accostando un’attività fisica costante, si possono ottenere risultati significativi, senza dover intervenire nuovamente con l’operazione.

La liposuzione diventa, quindi, lo strumento ideale per iniziare una vita sana, in cui si prende consapevolezza della problematica riscontrata e si adottano soluzioni alternative per evitare che si ripresentino in futuro accumuli di grasso.

Maggiore energia e senso di leggerezza

Beneficio da non sottovalutare è identificabile nella maggiore energia riscontrata durante il giorno. Per quanto il grasso in eccesso possa sembrare solo un inestetismo, questo può comportare problemi di natura clinica, inficiando gli aspetti energetici dell’organismo.

Chi si sottopone a un intervento di liposuzione riscontra un miglioramento nella gestione delle energie, oltre che una sensazione di leggerezza che migliora anche gli spostamenti più banali della quotidianità. Tale beneficio incrementa anche la voglia di svolgere attività fisica, generando un processo ottimale tra alimenti assimilati e sgrassi smaltiti.

Conclusioni

La liposuzione alle gambe e cosce è ormai un’operazione estremamente sicura, sempre più persone si affidano a chirurghi esperti per migliorare non solo l’aspetto estetico delle gambe, ma anche quello funzionale.

A tali elementi si aggiunge anche una condizione psicologica che migliora l’autostima e una conseguente gestione salutare post-operazione.

Domande e Risposte

Molti confondono la liposuzione con un trattamento dimagrante particolarmente aggressivo, ma non lo è assolutamente. Nel caso in cui il chirurgo verifichi la fattibilità di una dieta o di un’attività fisica efficace, con molta probabilità si eviterà l’approccio chirurgico.

 

La liposuzione non è un intervento dimagrante, ma è possibile aspirare durante un intervento molti cc di tessuto adiposo. Questo permetterà di rimodellare la silhouette del paziente, anche se non inciderà sostanzialmente sul peso corporeo.

 

Il risultato della liposuzione è permanente. Ma i pazienti dovranno nel tempo mantenere il risultato ottenuto con una dieta sana e dell’esercizio fisico. In pratica la liposuzione correggerà quelle deformità che né lo sport né la dieta riescono ad eliminare. Si parla infatti di adiposità localizzate intendendo degli accumuli di grasso che si addensano in zone corporee e non possono essere eliminati se non con la loro aspirazione.

La liposuzione permette al chirurgo plastico di ridurre il pannicolo adiposo sottocutaneo in eccesso, presente nelle adiposità localizzate. L’intervento comporterà una più o meno ampia aspirazione. In quest’area non si riformeranno più delle adiposità pertanto il risultato sarà permanente. La guaina elastocompressiva da indossare dopo l’intervento faciliterà l’adesione della pelle agli strati sottostanti, dato che lo spazio che normalmente li separa sarà stato aspirato. Nel tempo la formazione di un’adesione tra questi piani e la naturale retrazione della pelle permetterà di ottenere un’adesione tra i tessuti ed un ottimo risultato estetico.

 

L’effetto della liposuzione è permanente, a patto che il paziente si mantenga equilibrato nel peso corporeo e non effettui sbalzi di peso. Un sovrappeso dopo questo intervento potrebbe generare delle asimmetrie dovute all’accumulo di aree non trattate dall’intervento in cui il grasso può evidenziarsi.

Non consiglio la liposuzione a pazienti con problemi di emorragie, o con terapie farmacologiche anticouagulanti o antiaggreganti. La sconsiglio anche a pazienti con storie di trombosi venose profonde.

Il risultato della liposuzione è già intuibile dopo le prime settimane, ma può considerarsi definitivo dopo 6-12 mesi.

Dott. Pietro Campione

Il dott. pietro campione è un medico chirurgo iscritto all’ordine dei medici, chirurghi e odontoiatri di prato con il numero di iscrizione 1.168, è socio ordinario della s.i.c.p.r.e. (società italiana chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica) e socio ordinario dell’ aicpe (associazione italiana di chirurgia plastica estetica).

Laureatosi in medicina e chirurgia si è successivamente specializzato in chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica presso l’Università degli studi di Firenze col massimo dei voti e lode. E’ stato ammesso come residente interno presso la Clinica Planas di Barcellona (Spagna), dove ha potuto affiancare i migliori chirurghi plastici internazionali durante un anno di fellowship interamente dedicata alla chirurgia estetica del viso e del corpo.

Ti Potrebbe
Interessare

otoplastica

NEWS 23/09/2022

Orecchie a sventola: come risolvere il problema

Le orecchie a sventola - o orecchie a…

Leggi tutto
eliminate le borse sotto gli occhi di una donna

NEWS 17/09/2022

Blefaroplastica Inferiore: come eliminare le borse sotto gli occhi

Borse sotto gli occhi: cosa sono e da…

Leggi tutto
rifarsi il seno

NEWS 09/09/2022

Quanto costa rifarsi il seno

Gli interventi di chirurgia del seno sono tra…

Leggi tutto

Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o una visita specialistica. Per avere infomazioni precise su un intervento chirurgico o su un trattamento di medicina estetica è necessario fissare una visita con il Dottor Pietro Campione per avere maggiori informazioni. Leggi il discalimer