Ialuronidasi: come risolvere i problemi dei filler

I trattamenti estetici con filler a base di acido ialuronico sono sempre più diffusi, grazie alla loro capacità di attenuare rughe, ripristinare volumi e definire i contorni del viso con risultati immediati e naturali.

Tuttavia, come ogni procedura medica, anche l’iniezione di filler può presentare complicanze, tra cui asimmetrie, noduli, infiammazioni, eccesso di prodotto o, più raramente, occlusione vascolare.

Ecco dove entra in gioco la ialuronidasi, un enzima in grado di “sciogliere” l’acido ialuronico, offrendo una soluzione efficace per correggere queste problematiche.

In questo articolo assieme al Dott. Pietro Campione vediamo cos’è la ialuronidasi, quando è necessario farla per risolvere i problemi dovuti alle iniezioni di filler a base di acido ialuronico.

Se hai bisogno di fare delle infiltrazioni di ialuronidasi a Prato e Firenze puoi rivolgerti al Dott. Pietro Campione. È possibile prendere appuntamento contattando il numero +39 0574584453 o al +39 351 9772175, o inviando una richiesta via email a pietrocampione@gmail.com.

Che cos’è la ialuronidasi?

La ialuronidasi è un enzima con la capacità specifica di eliminare l’acido ialuronico, componente principale dei filler più utilizzati in medicina estetica che poi verrà eliminato direttamente dal proprio corpo.

Questa caratteristica rende la ialuronidasi uno strumento prezioso per risolvere rapidamente gli effetti indesiderati dei trattamenti con filler, permettendo ai tessuti di ritornare al loro stato originale.

Quando si ricorre alla ialuronidasi?

Il ricorso alla ialuronidasi si verifica in diverse circostanze:

  • Correzione di asimmetrie o eccessi di prodotto: Se il filler viene iniettato in quantità eccessiva o in maniera non omogenea, la ialuronidasi può ristabilire l’equilibrio e l’armonia del viso.
  • Trattamento di noduli o granulomi: Accumuli di filler possono formarsi e creare irregolarità palpabili o visibili sulla pelle, spesso risolvibili con iniezioni mirate di ialuronidasi.
  • Gestione dell’occlusione vascolare: Sebbene raro, il filler può accidentalmente essere iniettato in un vaso sanguigno, causando complicanze serie. La ialuronidasi, somministrata tempestivamente, contribuisce a prevenire danni maggiori.

Quali sono le complicanze dovute ai filler

L’utilizzo dei filler in medicina estetica, per trattare rughe, linee sottili e volumizzare alcune aree del viso, comporta dei rischi.

Sebbene i casi di complicazioni siano relativamente rari, la loro eventuale insorgenza richiede attenzione e conoscenza. Vediamo quali sono le complicanze più comuni associate all’uso dei filler:

  • Reazioni allergiche: Nonostante i filler siano generalmente sicuri, esiste una possibilità di reazione allergica nei pazienti.
  • Ematomi o ecchimosi: Dopo l’iniezione, possono apparire piccoli segni violacei o lividi nei punti trattati.
  • Noduli o granulomi sottocutanei: Sotto la pelle possono formarsi piccole masse, talvolta palpabili o visibili.
  • Infezioni: Sebbene siano poco comuni, le infezioni richiedono un intervento medico immediato.
  • Asimmetrie: Se il filler non viene distribuito correttamente, il risultato può essere non uniforme.
  • Infiammazione o gonfiore: Questi sintomi possono manifestarsi nell’area trattata subito dopo l’iniezione.
  • Cambiamenti nella pigmentazione della pelle: In alcuni casi, il colore della pelle trattata può variare.
  • Tumefazione: Un gonfiore più evidente, a volte accompagnato da dolore.
  • Emboli: Molto rari, possono verificarsi se durante l’iniezione l’ago colpisce un vaso sanguigno.
  • Infiammazione cronica: L’area trattata può rimanere infiammata per lunghi periodi.

Come avviene il trattamento con ialuronidasi?

Il trattamento con ialuronidasi consiste in iniezioni precise nell’area da correggere, utilizzando aghi sottili.

Gli effetti sono rapidi: l’enzima agisce in poche ore, anche se in alcuni casi possono essere necessarie più sedute, soprattutto per grandi quantità di filler da rimuovere. La procedura è generalmente ben tollerata, con minimi effetti collaterali quali rossore, gonfiore o ecchimosi transitori.

Quante sedute sono necessarie?

La domanda su quante sedute siano necessarie per un trattamento estetico con ialuronidasi è comune tra i pazienti che desiderano correggere o rimuovere gli effetti dei filler precedenti. La risposta, tuttavia, non è univoca e dipende da vari fattori.

Primo, il numero di sedute richieste varia a seconda del tipo di filler che è stato iniettato in precedenza, della quantità di filler ancora presente sotto la pelle e di quanto tempo è passato dall’ultimo trattamento con filler. Tutti questi elementi influiscono sulla decisione del medico su quante iniezioni di ialuronidasi siano necessarie per ottenere il risultato desiderato.

Inoltre, nei casi in cui la quantità di filler da rimuovere è significativa, potrebbero essere necessarie più sedute di ialuronidasi, generalmente programmate a distanza di due settimane l’una dall’altra. Questo intervallo di tempo permette alla pelle di reagire adeguatamente al trattamento precedente prima di procedere con il successivo, assicurando che il processo sia, sia efficace che sicuro.

Effetti collaterali

La ialuronidasi è generalmente sicura, ma come per ogni trattamento, può avere alcuni effetti collaterali.

Secondo gli studi clinici questi effetti si presentano raramente, e la maggior parte delle volte riguardano reazioni locali come gonfiore, rossore, dolore e prurito, che si verificano in meno dell’1% dei pazienti.In casi ancora più rari, meno dello 0,1%, sono stati riportati casi di orticaria (un tipo di rash cutaneo) e angioedema (gonfiore intenso sotto la pelle).

C’è anche un rischio molto basso di anafilassi, una reazione allergica grave, soprattutto se l’ialuronidasi viene data in dosi elevate o attraverso le vene.

Dove trovare esperti di ialuronidasi a Prato e Firenze

Se stai cercando un esperto per trattamenti con la ialuronidasi, per correggere effetti indesiderati dei filler o per rimuovere accumuli di acido ialuronico, il Dott. Pietro Campione è la persona giusta.

Il Dott. Campione è molto conosciuto nel campo per la sua grande esperienza e per come mette al primo posto la sicurezza e le necessità dei suoi pazienti. Grazie alla sua lunga esperienza e all’utilizzo delle tecniche più avanzate, sa esattamente come usare la ialuronidasi in modo efficace e sicuro, anche nei casi più difficili, assicurando ai suoi pazienti risultati di alto livello estetico.

Per chi vuole affidarsi a un vero professionista per trattamenti con la ialuronidasi a Prato e Firenze, il Dott. Pietro Campione è disponibile per consulenze. È possibile prendere appuntamento contattando il numero +39 0574584453 o al +39 351 9772175, o inviando una richiesta via email a pietrocampione@gmail.com.

Dott. Pietro Campione

Il dott. pietro campione è un medico chirurgo iscritto all’ordine dei medici, chirurghi e odontoiatri di prato con il numero di iscrizione 1.168, è socio ordinario della s.i.c.p.r.e. (società italiana chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica) e socio ordinario dell’ aicpe (associazione italiana di chirurgia plastica estetica).

Laureatosi in medicina e chirurgia si è successivamente specializzato in chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica presso l’Università degli studi di Firenze col massimo dei voti e lode. E’ stato ammesso come residente interno presso la Clinica Planas di Barcellona (Spagna), dove ha potuto affiancare i migliori chirurghi plastici internazionali durante un anno di fellowship interamente dedicata alla chirurgia estetica del viso e del corpo.

Ti Potrebbe
Interessare

sedere piatto

NEWS 13/04/2024

Sedere piatto come risolvere con la chirurgia estetica

Nell'era attuale, dove l'immagine e l'estetica personale sono…

Leggi tutto
Diastasi dei retti addominali

NEWS 06/04/2024

Diastasi addominale: che cos’è, cause, sintomi e cure.

La diastasi addominale, o diastasi dei retti addominali,…

Leggi tutto
ialuronidasi

NEWS 27/03/2024

Ialuronidasi: come risolvere i problemi dei filler

I trattamenti estetici con filler a base di…

Leggi tutto

Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o una visita specialistica. Per avere infomazioni precise su un intervento chirurgico o su un trattamento di medicina estetica è necessario fissare una visita con il Dottor Pietro Campione per avere maggiori informazioni. Leggi il discalimer