a

Ut enim ad minima veniam, quis nostrum exercitationem ullam corporis suscipit laboriosam, nisi ut

Instagram
facebook instagram behance
Image Alt

Capezzolo introflesso

capezzolo introflesso

Capezzolo introflesso (inversotelia)

Il capezzolo introflesso è un problema molto più comune di quanto si possa pensare. Fortunatamente, un intervento ad hoc può risolvere questo inestetismo e i disagi fisici e psicologici ad esso collegati.

Si parla di capezzolo introflesso (o inversotelia) quando i dotti galattofori della mammella sono troppo corti: come conseguenza, il capezzolo si presenta come “ritirato” verso l’interno. Si tratta di un problema congenito, che a seconda della gravità può creare un disagio psicologico anche molto forte in chi lo vive; basta pensare a quanto, per una donna, il seno rappresenti da sempre un punto focale della propria femminilità e della sicurezza in sé stessaIl capezzolo introflesso, inoltre, limita fortemente la possibilità di allattare naturalmente. 

Il chirurgo estetico può intervenire con successo. Nei casi più gravi si procederà a recidere i dotti galattofori troppo corti, permettendo al capezzolo di proiettarsi normalmente verso l’esterno; in altri casi sarà possibile intervenire in modo meno invasivo.

Durante la prima visita il Dott. Pietro Campione potrà verificare il grado di inversotelia e le condizioni generali della paziente, così da informarla sull’intervento più adatto alla sua situazione.

durata intervento chirurgico

30min-1ora

DURATA

anestesia intervento chirurgico

Locale

ANESTESIA

intensità del dolore intervento chirurgico

0-1

DOLORE

tempo di recupero intervento chirurgico

Immediato

RECUPERO

PREZZO

a partire da 2000 €

I prezzi esposti in questa pagina sono puramente indicativi.
Potrai avere maggiori informazioni contattando direttamente il centro e fissando un primo appuntamento.

Richiedi un appuntamento