Ginecomastia

Cos’è la ginecomastia

Con il termine ginecomastia, si fa riferimento a quella patologia che provoca uno sviluppo eccessivo delle dimensioni delle mammelle nell’uomo, conferendo al torace dell’uomo un aspetto molto simile a quello femminile.

La ginecomastia si può correggere grazie ad un intervento di chirurgia estetica volto a ripristinare il torace maschile.

L’ipertrofia del tessuto mammario e il conseguente ingrossamento del torace dona al petto un aspetto tipicamente femminile, rendendolo simile a quello della donna.

La ginecomastia può essere monolaterale o bilaterale, quindi può presentarsi su uno o su entrambi i pettorali.

Prenota una visita
Ginecomastia

Tipi di Ginecomastia

Si può parlare di 3 tipi di ginecomastia:

  • ginecomastia vera: se l’ipertrofia riguarda solo la ghiandola mammaria
  • ginecomastia falsa o pseudoginecomastia: se l’ipertrofia riguarda solo la componente adiposa e quindi se è solo l’eccesso di grasso a conferire l’aspetto di un seno femminile al torace maschile
  • ginecomastia mista: se l’ipertrofia è sia adiposa che ghiandolare

Durante l’adolescenza si assiste generalmente a un incremento nel volume della ghiandola mammaria dell’uomo, che quindi si atrofizza gradualmente con la crescita, prima del compimento del ventunesimo anno di età. In alcuni casi il volume può però protrarsi oltre tale periodo e causare problematiche di natura estetica e psicologica.

Chi è il paziente ideale

L’intervento di ginecomastia è l’intervento ideale per tutti gli uomini che hanno una ghiandola mammaria eccessivamente sviluppata o un eccessivo accumulo di grasso anomalo con il petto che presenta una forma simile al seno delle donne.

In entrambi i casi si può rendere al torace un aspetto più consono, ma gli interventi avranno ovviamente caratteristiche diverse.

La ghiandola mammaria nell’uomo incrementa il suo volume durante l’adolescenza per poi atrofizzarsi gradualmente durante la fase di sviluppo, fino al ventunesimo anno di età.

Ci sono casi in cui questo processo non si arresta e la ghiandola continua a crescere fino ad avere una forma simile al décolleté femminile provocando un disagio estetico e psicologico nella persona.

Si possono sottoporre all’intervento di ginecomastia tutti gli uomini che hanno terminato la naturale fase di sviluppo.

Durata del trattamento

Circa 1-2 ore

Post trattamento

Non vi sono particolari disagi o controindicazioni per i pazienti sottoposti all’intervento.

Il paziente dovrà rimanere a riposo per le 48 ore successive e potrà tornare alle proprie attività quotidiane 3 o 7 giorni dopo l’intervento evitando attività faticose.

Si potrà tornare alle normali attività dopo 2 – 4 settimane dall’intervento.

Risultati dell’intervento di Ginecomastia

L’intervento di ginecomastia garantisce risultati eccellenti e permanenti, nettamente superiori a qualsiasi altra tipologia di trattamento estetico e farmacologico.

L’operazione elimina immediatamente le componenti inutili e scomode senza lasciare cicatrici visibili.

Grazie all’intervento il paziente potrà apprezzare il risultato fin da subito dopo l’operazione anche se i risultati definitivi saranno migliori una volta terminato il decorso post operatorio.

Perché affidarsi
al dott. Campione

chirurgo pietro campione
  • Il Dott. Campione esegue interventi di Ginecomastia a Firenze presso il Centro Chirurgico Fiorentino Via del Ferrone 5  a Firenze.
  • La clinica è completamente attrezzata per il Day Surgery
    un’equipe affiatata da quasi 10 anni, sterilizzazione interna, un anestesista rianimatore in equipe sempre disponibile per il paziente.
  • Strumentario chirurgico personale e di livello superlativo permettono di eseguire interventi con il massimo comfort per i pazienti e con tempi di recupero molto rapidi
  • Assistenza h24, perché il trattamento non si conclude con l’uscita dalla Clinica

Pre operatorio

Prima di effettuare l’intervento di ginecomastia è necessario effettuare una visita specialistica molto accurata che consente al chirurgo di effettuare gli esami necessari per verificare lo stato di salute della paziente.

Durante la prima visita il chirurgo si accerta che la ginecomastia non sia causata da disfunzioni e/o malattie dell’organismo oppure dovuta all’assunzione di medicinali da parte del paziente.

Determinare le cause della ginecomastia è fondamentale, poiché se causata dall’assunzione di farmaci il problema può essere risolto senza intervenire chirurgicamente.

A volte farmaci anabolizzanti possono causare la ginecomastia, questo fenomeno è riscontrabile nei pazienti che si dedicano al body building.

Come avviene l’intervento di Ginecomastia

Il trattamento per risolvere il problema della ginecomastia dipende dalle cause che hanno indotto la patologia.

Nei casi in cui la ginecomastia è causata dall’aumento di volume della ghiandola mammaria per origine genetiche o dovuta a un eccessivo accumulo di tessuto adiposo la soluzione è intervenire chirurgicamente.

A seconda del tipo di ginecomastia e della sua gravità si può andare, infatti, da una semplice liposuzione fino ad una vera e propria asportazione chirurgica.

Quando la ghiandola mammaria è eccessivamente sviluppata si procede alla sua asportazione tramite l’intervento di mastectomia, il quale viene effettuato in regime di day hospital in anestesia generale o anestesia locale con sedazione cosciente.

Grazie a questo intervento viene rimossa la ghiandola mammaria e l’adipe in eccesso.

L’incisione a semiluna detta emiperiareolare inferiore viene effettuata nella porzione inferiore dell’areola e risulterà praticamente invisibile una volta guarita.

Quando la ginecomastia è dovuta a un eccessivo accumulo di grasso nella zona mammaria si può intervenire e risolvere il problema con una liposuzione o lipoaspirazione.

Risultato
Ginecomastia

Ginecomastia prima dell'interventoGinecomastia dopo l'intervento

Costo dell’intervento di ginecomastia

I costi dipendono dal tipo di intervento da effettuare in relazione alle cause che hanno indotto la ginecomastia e l’eccessivo sviluppo della zona mammaria.

Il costo medio di una correzione di ginecomastia oscilla tra le 3.500 e le 6.000 euro, questo prezzo è all-inclusive e comprende:

  • Visita anestesiologica;
  • Intervento in Clinica Day-Surgery;
  • Controlli post intervento;
  • Corpetto contenitivo da indossare nel primo mese;
  • Possibilità di finanziare l’intero importo e pagare a rate;
  • Sono esclusi dal costo medio gli esami clinici ematici e diagnostici necessari per la valutazione delle condizioni della paziente per la corretta preparazione all’intervento di correzione di ginecomastia;

Approfondimenti sulla ginecomastia: le cause

Circa il 30% dei casi di ginecomastia è dovuto a un eccessivo aumento di tessuto adiposo nell’area mammaria che come abbiamo visto può essere facilmente risolto con un intervento di liposuzione.

Per la maggior parte dei casi, circa il 70%, la ginecomastia è dovuta a un eccessivo sviluppo della ghiandola mammaria che potrà essere risolta tramite l’asportazione chirurgica di quest’ultima.

Lo sviluppo eccessivo dei tessuti in queste aree può essere dovuto anche a malattie alle ghiandole surrenali, ai testicoli o dovute a disfunzioni della tiroide.

Anche assunzioni di farmaci come digitalici, antidepressivi o farmaci contenenti estrogeni in alte percentuali possono indurre la ginecomastia.

L’utilizzo di farmaci anabolizzanti può causare ginecomastia.

F.a.q.

A seconda dell’intervento necessario, le incisioni vengono eseguite a livello dell’areola o in corrispondenza del suo bordo inferiore (emiperiareolare inferiore) o tutto intorno all’areola stessa se necessario per un risollevamento anche del petto e per una riduzione del diametro dell’areola (cicatrice periareolare totale).

Se alla ginecomastia si accompagna anche ptosi mammaria, di solito nel maschio adulto e nei soggetti maturi che con l’età hanno una minore elasticità della pelle, è necessaria anche una cicatrice verticale o anche la classica cicatrice a T rovesciata detta cicatrice ad “ancora” se si vuole effettuare anche un lifting del pettorale maschile.

Nei casi in cui per correggere la ginecomastia occorra la liposuzione, le cicatrici saranno nascoste nelle pieghe del solco o nel bordo dell’areola e saranno di pochi millimetri.

L’intervento di ginecomastia ha una durata che oscilla da 1 a 2 ore.

No, le incisioni sono estremamente piccole e non rimangono evidenti una volta terminato il naturale processo di guarigione.

L’intervento di ginecomastia può essere effettuato in anestesia locale con sedazione o in anestesia generale.

Non vi sono particolari disagi o indicazioni per il paziente.

Nel primo periodo è frequente la presenza di gonfiore della zona operata, lividi ed al tatto è normale avvertire la zona come un pò anestetizzata e dura, nel tempo infatti questi segni spariranno.

Il paziente dovrà indossare un corpetto aderente nel primo mese post operatorio.

Sarà possibile riprendere le attività lavorative già dopo pochi giorni.

La doccia si potrà eseguire dai 4 ai 7 giorni dopo l’intervento, mentre inizialmente il paziente sarà invitato a non bagnare le medicazioni post intervento e quindi a lavarsi a zone.

Il rientro al sociale avverrà a 4 giorni dall’intervento e la ripresa dell’attività sportiva a 10 giorni dall’intervento chirurgico.

Generalmente si tratta di un intervento sicuro ed i cui risultati sono permanenti, e di grande soddisfazione per l’autostima del paziente.
Rischi quali ematomi od infezioni o sofferenze dell’areola sono molto rari e di norma facilmente gestibili da parte del chirurgo plastico.

Il costo medio di un intervento di ginecomastia oscilla tra i 5000 e i 7000 euro.

Tratta
menti

Prenota una visita adesso

Contattaci Ora!