Email : info@pietrocampione.it
  Telefono : 0574 61 10 29

La Rinoplastica

Rinoplastica

L’alterazione della forma del naso è una delle cause estetiche che comporta maggiori problemi psicologici.
Lo sviluppo estetico del naso essendo tardivo coincide con l’inizio dell’adolescenza, periodo in cui l’accettazione di un problema estetico è più difficile da affrontare.
La rinoplastica è un intervento chirurgico destinato alla correzione delle deformità nasali mediante la modificazione della forma del naso, mirata a raggiungere una naturale armonia facciale.

La prima visita conoscitiva

In questo tipo di intervento il dialogo tra chirurgo e paziente è fondamentale per cercare di far coincidere le aspettative del paziente ad un risultato estetico e funzionale soddisfacente.
L’esame obiettivo del naso e del paziente stesso risulta fondamentale per individuare anomalie o deformità nasali, che possono risultare dirimenti per la pianificazione dell’intervento chirurgico o per controindicarne l’esecuzione.

L’intervento di Rinoplastica

La rinoplastica può essere rivolta anche al ripristino della funzione respiratoria nasale, rinosettoplastica, lì dove per traumi subiti o per fisiologica conformazione del setto nasale la respirazione risulti alterata.
Ogni intervento di rinoplastica è differente per questo motivo da paziente a paziente.
Non si tratta solo di aumentare o diminuire il volume del naso, ma piuttosto di adattarlo alle caratteristiche proprie di ciascun volto, senza dimenticare le funzioni fisiologiche respiratorie del naso.
La rinoplastica o la rinosettoplastica si eseguono in anestesia generale, secondo due possibili metodiche:

  • la “rinoplastica chiusa” è la forma più comune, indica la procedura chirurgica secondo cui le incisioni vengono effettuate all’interno delle narici in modo da non lasciare cicatrici esterne visibili. Attraverso queste incisioni il Chirurgo Plastico può modellare ossa e cartilagini nasali, ottenendo una forma nuova del naso.
  • i casi più difficili, invece, necessitano a volte di essere operati secondo una metodica detta“rinoplastica aperta”,la cui esecuzione comporta una cicatrice esterna a livello della columella nasale, di solito poco visibile.

La rinoplastica non è sempre una chirurgia di riduzione, infatti può essere eseguita anche per aumentare il volume e la proiezione del dorso del naso o della punta. In questi casi si ricorre ad innesti ricavabili dai tessuti del paziente stesso.

Tempi e raccomandazioni per un intervento al naso

Il paziente che si sottopone a rinoplastica od a rinosettoplastica, viene di solito dimesso il giorno dopo l’intervento chirurgico. Il decorso post operatorio non è doloroso.
All’uscita dalla sala operatoria, di solito, non si utilizzano i tamponi nasali ed il paziente dovrà mantenere un piccolo gesso nasale per una settimana. La rimozione del gesso nasale, ad una settimana dall’intervento chirurgico, comporterà il rientro graduale alla vita normale del paziente.

Vuoi saperne di più?

Contattaci ora